Impiantistica elettrica, elettronica, antennistica nelle province di Ancona e Pesaro-Urbino

IMPIANTISTICA ELETTRICA

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

immagine icona servizi impiantistica elettrica civile industriale

L’impianto elettrico civile è parte integrante e imprescindibile della struttura delle nostre abitazioni.
Diventa quindi fondamentale soddisfare le richieste del committente che, a lavori conclusi, deve poter utilizzare e vivere l’abitazione come "un abito realizzato su misura".
È nostro interesse porre particolare attenzione allo studio della personalizzazione dell’impianto elettrico durante la fase di progettazione lavorando a stretto contatto con il cliente, capendone le effettive esigenze e aspettative, allo scopo di poter proporre soluzioni precise, dettagliate e mirate alla situazione del caso.

La nuova normativa CEI 64-8 v3 introdotta nel settembre 2011 normalizza in questo caso una situazione relativa alla struttura dell’impianto realizzato, coadiuvando il progettista e garantendo all’utente una dotazione ben determinata stabilita a priori in base alle caratteristiche dello stabile interessato.

immagine contatore elettrico
immagine stanza con luce e lampadario
immagine presa elettrica a muro e spina

PROGETTI PER OGNI ESIGENZA

Realizzazione, installazione, manutenzione, trasformazioni, ampliamenti e verifiche relative ad impianti elettrici civili in appartamenti di varia metratura e tipologia, ville, condomini, complessi residenziali, negozi ed uffici, proponendo installazioni nel rispetto delle norme vigenti e con dotazioni di vario livello ( vedi la norma CEI 64-8 v3 che definisce non solo i parametri di sicurezza di un impianto elettrico, ma anche la sua qualità introducendo una "dotazione minima" degli impianti elettrici civili).

Il livello proposto viene studiato e sviluppato in base alle esigenze ed aspettative del committente.

Si rilascia a fine lavori previo richiesta Dichiarazione di conformità relativa, comprovante il rispetto delle normative di riferimento.

ADEGUAMENTO NORMATIVO

Adeguamento normativo di impianti elettrici civili secondo il DM 37/08 (ex legge 46-90) e rilascio Dichiarazioni di rispondenza previa approfondita verifica per impianti elettrici preesistenti o eseguiti da terzi.

CARATTERISTICHE DI DOTAZIONE MINIMA

Adeguamento normativo di impianti elettrici civili secondo il DM 37/08 (ex legge 46-90) e rilascio Dichiarazioni di rispondenza previa approfondita verifica per impianti elettrici preesistenti o eseguiti da terzi.

LIVELLO 1
(Minimo)

È il minimo obbligatorio per poter considerare un impianto a norma e quindi poterlo certificare come tale e richiede:

  • Un numero minimo definito di punti prese e punti luce in base alla metratura e tipologia di ogni locale
  • Un numero minimo di circuiti in funzione della metratura totale

LIVELLO 2
(Standard)

È il minimo obbligatorio per poter considerare un impianto a norma e quindi poterlo certificare come tale e richiede:

  • Un aumento della dotazione rispetto al livello 1 oltre a servizi ausiliari come videocitofono e impianto antintrusione.

LIVELLO 3
(Domotica)

Per unità immobiliari con dotazioni impiantistiche di pregio ed innovative come la Domotica e richiede:

  • Un ulteriore aumento delle dotazioni rispetto al livello 2 introducendo funzioni atte ad aumentare le prestazioni dell’ impianto e finalizzate al risparmio energetico.
    L’ impianto di livello 3, dovrà gestire attraverso la domotica almeno quattro funzioni tra cui antifurti, controllo carichi, gestione comando luci, gestione temperatura e sistema diffusione sonora.

VANTAGGI E TRASPARENZA

L’applicazione della normativa CEI 64-8 v3 diventa quindi indice di garanzia per il committente che scegliendo in completa libertà, coadiuvato dall’installatore, un preciso livello di dotazione, diviene consapevole a priori delle caratteristiche strutturali e progettuali dell’ impianto stesso.

La nostra ditta, basandosi quindi sui presupposti qui descritti, incentiva la stila dei preventivi basandosi sulla trasparenza che le norme indicate promuovono, a tutto vantaggio del cliente.
Il dettaglio delle voci e dei costi relativi, evitando quanto possibile le quantificazioni a corpo, rende estremamente facile il conteggio della spesa risultante e la valutazione delle eventuali varianti richieste ed apportate in corso d'opera: infatti con una semplice somma delle voci in aggiunta o in difetto richieste, è possibile, prima della contabilizzazione a consuntivo, prendere visione soprattutto economica di ogni variante evitando così "sorprese" alla chiusura dei lavori. C’è inoltre da puntualizzare che la realizzazione di un impianto elettrico, così come la realizzazione di ogni opera artigianale, non è vincolabile al solo costo economico della realizzazione stessa. Per l’adeguato "acquisto" di un impianto elettrico civile, non essendo un singolo articolo definito, ma un insieme di prodotti e funzioni che offrono un servizio, rimangono ancora variabili molto importanti da valutare tra cui il rispetto e l'applicazione delle norme di progettazione ed installazione, l'impiantista installatore ed il suo modo di operare.