Impiantistica elettrica, elettronica, antennistica nelle province di Ancona e Pesaro-Urbino

Qualifiche e certificazioni

MB Digital Impianti è regolamente inscritta nel registro imprese ed ufficialmente catalogata dalla CCIAA presso la sede di Pesaro. Dispone perciò di tutte le qualifiche necessarie alla realizzazione, manutenzione e certificazione di quanto trattato in queste pagine.

Gli impianti elettrici e di altro genere di tutte le unità immobiliari infatti devono obbligatoriamente essere realizzati secondo la normativa sulla realizzazione alla regola dell'arte (Legge 186/68) e secondo la legge sulla sicurezza degli impianti in genere (Decreto Ministeriale 37/08). Quest'ultima richiama la norma sulla regola dell'arte e prescrive alle ditte l'abilitazione all'esecuzione degli impianti e alla redazione della Dichiarazione di Conformità.

Dichiarazione di conformità

La Dichiarazione di Conformità è un documento importante che va conservato ed esibito in caso di controlli e che va consegnato all'acquirente in caso di vendita dell'immobile.

Chi interviene per lavori ed adeguamenti su un impianto deve rilasciare a fine lavori la suddetta Dichiarazione di Conformità che attesti di aver eseguito i lavori secondo la normativa vigente.

REGIME FISCALE

MB Digital Impianti è una attività che gode di un regime fiscale di vantaggio (regime fiscale "dei minimi").
Le nostre operazioni fiscali sono quindi regolate dalla normativa vigente relativa.

L’imponibile delle nostre fatture emesse sarà quindi SENZA APPLICAZIONE DELL’IVA ai sensi dell’articolo 27 commi 1 e 2 D.L. 6 luglio 2001 n.98 e successive modifiche.
Questo si traduce per i nostri clienti in risparmio tangibile sul costo finale dei nostri interventi soggetti alle tassazioni di legge, ma esenti dalla maggiorazione del 22% (22 per cento) relativa all’imposta sul valore aggiunto (iva).

Agevolazioni fiscali

Agevolazioni fiscali per impianti elettrici, antifurti e antenne per l'anno 2016-2017

immagine agevolazioni fiscali per impianti elettrici

La Legge di stabilità 2017 (LEGGE 232 dicembre 2016) proroga fino al 31/12/2017 la possibilità di detrazione del 50% per i lavori di ristrutturazioni edilizie per unità abitative fermo restando il tetto dei 96.000 euro di ammontare complessivo detraibile.

Il bonus sotto forma di detrazione Irpef, riguarda le spese sostenute per eseguire gli interventi di manutenzione straordinaria, le opere di restauro e risanamento conservativo e i lavori di ristrutturazione edilizia delle abitazioni e delle parti comuni degli edifici residenziali.

Per fruire della detrazione NON È PIÙ NECESSARIO:

  1. Inviare la comunicazione di inizio lavori al Centro operativo di Pescara.
  2. Indicare il costo della manodopera, in maniera distinta, nella fattura emessa dall’impresa che esegue i lavori.

LAVORI ELETTRICI PER I QUALI RISULTANO SPETTANTI LE DETRAZIONI IRPEF

  • Installazioni finalizzate ad impedire il compimento di atti illeciti da parte di terzi, come apparecchi rivelatori di prevenzione antifurto e relative centraline di un sistema di allarme
  • Le spese per la messa in regola degli edifici ai sensi della legge 37/08 (ex 46/90)
  • Opere in manutenzione ordinaria su parti comuni di edifici condominiali necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti (es. antenne)
  • Antenna comune in sostituzione delle antenne private
  • Citofoni, videocitofoni e telecamere di videosorveglianza
  • Sostituzione per innovazione tecnologica e funzionale di interruttore differenziale salvavita

Ai suddetti lavori elettrici è legata la possibilità di detrarre il 50% di un importo massimo di 10.000 euro per l' acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati alle abitazioni dove vengono realizzati i lavori.

Per approfondimenti, si rimanda all'allegato dell'agenzia delle entrate con edizione marzo 2016 o al sito dell' agenzia delle entrate.
Questa pagina è da ritenersi informativa; per ulteriori dettagli si rimanda ad un buon consulente fiscale.